Se non siete degli escursionisti esperti o se è addirittura la vostra prima volta in montagna, abbiamo alcuni consigli da darvi per non essere colti di sorpresa dagli imprevisti in alta quota.

La montagna è un luogo bellissimo ed entusiasmante, soprattutto per chi è alle prime armi, ma presenta alcuni pericoli che è importante conoscere prima di avventurarsi in sentieri e boschi. Per questo è importante seguire alcune semplici regole, che fanno parte soprattutto del buon senso, ma che sono fondamentali per godere del paesaggio in totale sicurezza.

Come comportarsi in montagna

Quando si parte per un’escursione in montagna, l’importante è adottare alcuni piccoli accorgimenti per non rimanere vittime di eventi spiacevoli. Sarà banale, eppure vi assicuro che la gente non ha ancora capito che deve mantenere un comportamento consono all’ambiente, ovvero:

  • non urlare ed evitare rumori molesti per non disturbare la fauna selvatica (ma direi anche gli altri escursionisti)
  • tenere sempre i cani al guinzaglio: questa non è soltanto una questione di rispetto verso gli altri turisti, ma è anche una questione di protezione verso il cane stesso. In certe zone ci sono infatti vipere o altri animali che, se stimolati, potrebbero mettere in pericolo l’incolumità del cane
  • non abbandonare rifiuti in mezzo alla natura per non inquinare l’ambiente
  • non raccogliere pigne, fiori o altre piante. Oltre a essere poco rispettoso per l’ambiente è anche severamente vietato e punibile con multe salate
  • non abbandonare i sentieri e seguire sempre le indicazioni per non mettere in pericolo la propria vita e quella dei nostri accompagnatori. Soprattutto in mezzo ai boschi, è molto facile perdere l’orientamento, mancando di punti di riferimento
  • se si avvicina un temporale, è meglio tornare indietro e stare lontano dagli alberi.

Cosa portare con sè in montagna

Oltre a queste regole generali di comportamento, dettate principalmente dal buon senso e dalla prudenza, ci sono alcuni consigli di massima da rispettare per quanto riguarda l’abbigliamento e l’attrezzatura da avere con sé durante una gita in montagna.

L’abbigliamento giusto

Innanzitutto, è importante tenere a mente che il tempo in montagna cambia in fretta: non è raro partire con il sole e trovare al punto di arrivo o sulla strada del ritorno pioggia e cattivo tempo, con un drastico calo di temperature. Per questo è consigliabile avere sempre con sé un cambio: pantaloni lunghi, una felpa e se possibile anche un k-way per ripararsi da vento e pioggia.

Oserei dire che l’abbigliamento è l’elemento determinante per la buona riuscita dell’escursione. Deve essere consono alla situazione e comodo. I jeans teniamoli a Milano e prediligiamo tute e materiali sportivi. Imprescindibile è avere un paio di scarpe comode, meglio se scarponcini da trekking. In alternativa, se pensiamo di andare a fare solo passeggiate facili, vanno bene anche delle sneakers alte con una buona suola antiscivolo. Io uso tranquillamente delle sneakers di The North Face, che è un’ottima marca per l’abbigliamento da montagna.

L’ultimo suggerimento relativo all’attrezzatura riguarda i bastoncini da trekking. Sono molto utili soprattutto in salita o in discesa perché aiutano la camminata e l’equilibrio, potendo contare anche sull’ausilio delle braccia. Ne esistono di diversi tipi e prezzi, ma se non siete degli escursionisti professionisti anche i modelli più basici ed economici andranno benissimo per voi. L’importante sarà avere un aiuto per i tratti più difficili in montagna.

Cosa mettere nello zaino

Veniamo invece alla preparazione dello zaino: se al giorno d’oggi è superfluo dire che è importante avere sempre con sé un cellulare, forse è meglio precisare che è importante avercelo carico. A tal proposito, vi consiglierei di avere sempre con voi una powerbank, nel caso in cui sia necessaria una ricarica della batteria.

Assolutamente imprescindibile è avere con sé qualcosa da mangiare e dell’acqua fresca. In montagna non è raro avere degli improvvisi cali di zuccheri, dovuti all’altitudine e alla fatica della salita. Portatevi sempre una bottiglia di acqua per idratarvi regolarmente e del cioccolato. Anche chi ha una salute di ferro e non soffre di ipotensione, in montagna potrebbe rimanere sorpreso da un calo improvviso di pressione.

Inoltre, tenete presente che il sole in montagna è molto più forte che in città o al mare. Da non dimenticare quindi crema solare, occhiali da sole ed eventuale cappello per proteggersi dal sole.

Un altro aspetto da tenere presente è che in montagna non accettano carte di credito o bancomat per cui è fondamentale avere sempre dei contanti con sé da spendere nei rifugi.

Infine, portarsi un kit di primo soccorso con qualche cerotto o qualche medicina generica come antidolorifici o antinfiammatori può essere utile in caso di ferite o malanni.

Adesso che avete tutti i nostri consigli, siete pronti per andare a fare trekking e scegliere quale percorso vi si addice di più. Qui, ad esempio, trovate alcune idee per delle escursioni in Valle d’Aosta. Se avete qualche altro suggerimento da dare a chi va a fare un’escursione in montagna, scriveteci nei commenti.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.