Fuerteventura: tutto quello che devi sapere prima di partire

Tramonto sull'oceano Caleta De Fuste Furteventura

Fuerteventura fa parte dell’arcipelago delle Canarie ed è l’isola più selvaggia e affascinante dal punto di vista naturalistico e paesaggistico. Il suo clima mite durante tutto l’anno la rende la destinazione adatta sia per le vacanze invernali che per quelle estive e i forti venti che soffiano sull’isola attirano i surfisti di tutto il mondo a caccia di onde.

In questo articolo vi lasciamo qualche informazione che può essere utile prima di partire per organizzare il viaggio e vi aspettiamo nei commenti se avete altre domande o curiosità!

Perché andare a Fuerteventura

In realtà, la domanda giusta sarebbe:

 Perché NON andare a Fuerteventura?

Ciò che la rende famosa sono le sue spiagge di sabbia bianchissima, il suo mare dalle trasparenti acque turchesi e il vento che favorisce l’attività dei surfisti. È anche il posto perfetto per fare trekking, mountain bike ma anche per una vacanza con i bambini e la famiglia. Incontra quindi gli interessi di tutti, grandi e piccini, sportivi e non.

Diciamo che sicuramente queste sono le attrattive principali dell’isola. Tuttavia, il vero motivo per cui bisognerebbe sceglierla è che dopo solo 4 ore di volo si viene catapultati in un vero paradiso terrestre. Se, oltre a ciò, aggiungiamo il fatto che è una meta economica (se pianificata in anticipo e in un periodo di medio-bassa stagione), diventa la vacanza perfetta.

Noi la consigliamo per una vacanza all’insegna del relax, intervallata da qualche escursione per esplorare il territorio che è molto suggestivo e unico al mondo.

La geografia di Fuerteventura

Fuerteventura si trova nell’Oceano Atlantico, al largo delle coste marocchine (che distano circa 100km), tra Lanzarote, a Nord-Est, e Gran Canaria, a Sud-Ovest. È la seconda isola delle Canarie per dimensioni, dopo Tenerife. Dal punto di vista geologico, è la più vecchia dell’arcipelago, formatasi circa 20 milioni di anni fa.

Fa parte di Fuerteventura anche un’isolotto a nord-est, a soli 6 km di distanza, ovvero l’isola di Lobos, con una superficie di soli 4,58 km². Si tratta di un’area naturale protetta, che viene preservata grazie ad alcuni accorgimenti. Gli accessi sono limitati a 200 al giorno ed è possibile accedervi soltanto dopo il rilascio di un visto, senza il quale non è possibile sbarcare sull’isola.

El Puertito Isola di Lobos Fuerteventura
Isola di Lobos

Insieme a Lanzarote, Fuerteventura è l’isola più arida dell’arcipelago. Il paesaggio è roccioso, desertico (assomiglia molto a quello africano) e vulcanico. Si è infatti originata dalle eruzioni vulcaniche che le hanno dato quella strana conformazione allungata, stretta e piatta. La montagna più alta, il Pico de la Zarza, raggiunge un’altezza di soli 807 metri, mentre la maggior parte della superficie dell’isola presenta meno di 200 metri di altezza.

Fuerteventura è poco popolata, tanto che sull’isola ci sono più capre che esseri umani. Le principali attività sono l’agricoltura (frutta, ortaggi), la pesca (sono numerosi i piccoli villaggi di pescatori) e il sempre crescente turismo. Le capre vengono invece allevate per produrre il famoso queso majorero, ovvero un formaggio così rinomato da aver ricevuto la denominazione di origine che ne certifica l’effettiva provenienza dall’isola e la genuinità.

Quando andare a Fuerteventura: il clima

Il clima di Fuerteventura è piacevole durante tutto l’anno: piuttosto secco, la temperatura scende di rado sotto i 18 °C o sopra i 24 °C. È quindi adatta per essere visitata 12 mesi all’anno.

Tuttavia, i momenti migliori per visitarla vanno dalla fine della primavera (verso maggio) fino a fine ottobre. In questo periodo le temperature sono più gradevoli per godersi il mare e le spiagge. I mesi invernali non sono invece adatti per una vacanza di solo mare, anche se è un periodo piuttosto frequentato dai surfisti. I mesi di dicembre-febbraio rappresentano infatti l’alta stagione e bisogna prenotare con largo anticipo.

Noi ci siamo stati la terza settimana di ottobre, dal 15 al 22, e le temperature, aggirandosi intorno ai 22-23 gradi, erano favorevoli sia per visitare le città e per fare trekking sia per la vita da spiaggia. Se si vuole evitare l’assalto dei turisti è sconsigliato andarci durante il periodo estivo, soprattutto a luglio e agosto.

Dobbiamo anche dire che il vento, a parte in alcune zone, non è stato così fastidioso come si dice (sarà forse che dopo il primo giorno ti abitui?) e che l’acqua è fredda, ma sopportabile.

Quanto costa un viaggio a Fuerteventura

Fuerteventura è un vero paradiso, non solo per le spiagge che non hanno nulla da invidiare a quelle caraibiche e per il clima mite durante tutto l’anno, ma anche per il basso costo della vita (soprattutto se paragonato a quello di Milano!). Fuerteventura è davvero alla portata di tutti: potrete farvi una vacanza da sogno, con un budget veramente ridotto! E se siete disposti a fare qualche rinuncia, scegliendo un appartamento in affitto anziché un resort e mangiando a casa anziché al ristorante, riuscirete a risparmiare ancora di più.

Quanto costa un volo per Fuerteventura

Il volo, che dura poco più di 4 ore, vi costerà tra i 60 e i 200€ a testa andata e ritorno (dipende molto dal periodo che sceglierete). Noi abbiamo viaggiato con Ryanair spendendo 110€ per un volo andata e ritorno da Bergamo a metà ottobre. Trattandosi di compagnie aeree low cost, fate sempre attenzione al prezzo dei bagagli. Quello da stiva non è quasi mai incluso (anche se dipende da compagnia a compagnia) e questo aumenterà di qualche decina di euro il costo totale.

Quanto costa alloggiare a Fuerteventura

Un’altra spesa strettamente correlata al periodo della vostra vacanza sarà quella dell’hotel o dell’alloggio. Un appartamento vi costerà sicuramente meno di un albergo, ma potete stimare all’incirca una spesa compresa tra i 300 e i 600€ a persona. Noi abbiamo speso 770€ in due, con formula di mezza pensione, in un resort a Caleta de Fusteuna zona nelle vicinanze di Puerto del Rosario (dove atterrerete) molto comoda sia per visitare la parte nord dell’isola sia quella più a sud, nonché per raggiungere l’aeroporto.

La piscina illuminata nel cortile dell'Hotel Ereza Mar a Fuerteventura
Hotel Ereza Mar - Caleta de Fuste

Un consiglio basato sulla nostra esperienza: se siete degli esploratori come noi e vi piace vivere il posto che visitate, vi consigliamo di prendere un alloggio e non un albergo. Risparmierete almeno un centinaio di euro che potrete spendere in qualche cena al ristorante o semplicemente tenervi da parte. Noi in 8 giorni di vacanza non abbiamo sfruttato alcun servizio del resort, come ad esempio le piscine o la spa, perché eravamo sempre immersi nell’esplorazione dell’isola. L’unica comodità è stata appunto la mezza pensione con colazione e cena inclusa.

Quanto costa noleggiare un'auto a Fuerteventura

L’auto penso che sia una delle cose più economiche a Fuerteventura (comparata sempre all’Italia). Il noleggio di un’auto (che si può affittare direttamente in aeroporto) per una settimana costa circa 100€ e il prezzo del carburante si aggira intorno all’euro al litro per la benzina e a 0,90€ per il diesel.

Praticamente un miraggio per noi italiani!

Ai costi del noleggio e della benzina, dovrete eventualmente aggiungere quello per l’assicurazione. Noi, per stare tranquilli, abbiamo preferito farne una completa, essendo che alcune strade per raggiungere i posti più “nascosti” dell’isola sono sterrate.

Quanto costa mangiare a Fuerteventura

Un’altra spesa che dovrete sostenere è quella per il cibo, ma anche qui potete partire con il cuore leggero. Un pasto al ristorante non vi costerà più di 20 euro a testa, mentre se vorrete risparmiare ancora di più e avrete affittato un appartamento potrete fare la spesa al supermercato. La tassazione è piuttosto bassa: l’IVA è all’8% quindi potrete godere di prezzi più bassi rispetto a quelli italiani. Riuscirete a risparmiare circa il 30-40% di quello che spendete in Italia per fare la spesa. Per darvi un’idea, una bottiglietta d’acqua da mezzo litro al bar costa 0,40€. A Milano probabilmente la paghereste anche 1,50€, quindi fatevi due conti…

Quanto costa una settimana di vacanza a Fuerteventura

Quindi quanto costa una settimana di vacanza a Fuerteventura? Se farete uno stile di vita normale, senza troppi fronzoli, ma senza alcuna privazione, spenderete tra i 400 e i 700€ a testa, a seconda della stagione e a seconda del tipo di vacanza che vorrete fare. Sicuramente partendo in un periodo di bassa stagione, prendendo un appartamento in affitto e facendosi da mangiare, riuscirete a risparmiare molto sulle spese essenziali.

E voi avete altri consigli da dare a chi sta organizzando un viaggio a Fuerteventura? Se avete ulteriori domande o curiosità, scrivetecele nei commenti qua sotto.

Se state programmando un viaggio a Fuerteventura, non potete perdervi tutti i nostri articoli su questa isola che ci ha totalmente rapito il cuore! Troverete tante informazioni e spunti utili per organizzare la vostra vacanza al meglio.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Benvenuti su
Nick&Cheers

Siamo Nick & Francy, compagni nella vita e su questo blog, dove condividiamo i racconti delle nostre più grandi passioni: i viaggi e il cinema.

Su questo blog troverete recensioni di film e serie tv, tanti spunti per viaggi e gite con veri e propri programmi di viaggio e suggerimenti sui ristoranti in cui mangiare. Il tutto corredato dalle nostre foto e da tanto amore e passione!

Seguici
sui social
Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter

Scrivici